San Gregorio Nazianzeno: “Se non fossi tuo, mio Cristo, mi sentirei creatura finita”

“Se non fossi tuo, mio Cristo, mi sentirei creatura finita”

 

Se non fossi tuo, mio Cristo, mi sentirei creatura finita.

Sono nato e mi sento dissolvere. Mangio, dormo, riposo e cammino, mi ammalo e guarisco, mi assalgono senza numero brame e tormenti, godo del sole … e di quanto la terra fruttifica.

Poi io muoio e la carne diventa polvere come quella degli animali che non hanno peccati. Ma io cosa ho piu’ di loro? Nulla, se non Dio.

Se non fossi tuo, Cristo mio, mi sentirei creatura finita.

 

(San Gregorio Nazianzeno)

Annunci
Lascia un commento

1 Commento

  1. Rossella

     /  settembre 10, 2014

    Davvero molto profondi… mi piacerebbe conoscere la storia dei Padri della Chiesa; Gregorio di Nazianzo ha avuto una vita molto interessante… non lo conoscevo, mi ha colpito la freschezza con cui ne ha parlato Benedetto XVI in un’intervista che ha concesso ad alcune televisioni tedesche, dice “Io naturalmente conosco bene solo i Padri della Chiesa: fare un film su Agostino, anche uno su Gregorio di Nazianzo e la sua figura molto particolare (il suo fuggire ripetutamente perché ne aveva abbastanza, e così via) e dimostrare che non ci sono sempre solo le brutte situazioni attorno a cui girano tanti nostri film, ma ci sono figure meravigliose della storia, che non sono affatto noiose, ma sono molto attuali.”

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: